RECENSIONE SUL CORSO DI MEDITAZIONE

Oggi doppio articolo, Chiara, la ragazza che ha fatto con me il percorso di tarot coaching, ha concluso il suo percorso con soddisfazione dandosi lo strumenti della meditazione, attraverso un breve ciclo di lezioni strutturato appositamente sulle sue esigenze..

ecco cosa ci racconta:


Per approfondire il precedente percorso fatto con il tarot coaching, Laura mi ha consigliato di fare 2 incontri sulla meditazione per insegnarmi una tecnica utile per avere in mnao uno strumento di riconnessione al cuore e all'anima e quindi al qui e ora. Durante il primo incontro ho imparato la base della meditazione, ovvero il respiro, il quale è molto importante per la concentrazione e imparare ad essere "presente". Successivamente, abbiamo posto l'attenzione della meditazione prima su un oggetto, in seguito verso una candela. Laura mi ha inoltre condotto in una meditazione guidata, dove l'attenzione veniva posta sul respiro, battito cardiaco, sui suoni dell' ambiente e il contatto della pelle sui vestiti. Infine mi ha illustrato uno dei principi dello sciamanesimo hawaiano e dell importanza del "potere è adesso", suggerendomi anche di leggere il relativo testo di Eckhart Tolle, intitolato proprio "il potere di adesso".

Nella seconda lezione, Laura mi ha insegnato la "meditazione del cuore", ovvero essere presenti, sfruttando un'emozione come portale di accesso al livello del cuore, quindi a contemplare il proprio "oro interiore", cioè la mia anima e le sensazioni benefiche che ne fanno parte come naturale stato d'essere..."il cuore è il luogo sicuro da cui non entrano interferenze", mi ha spiegato.

Anche in questo caso mi ha poi guidato in una meditazione; l'obiettivo era quello di "lasciare andare" o togliersi spine dolenti a causa di sofferenze passate che hanno lasciato delle tracce. L'argomento è stato integrato con la spiegazione dei principi dello sciamanesimo Huna, e la pratica di Ho'oponopono, attraverso un mantra che si basa sul perdono interiore e la rimozione delle memorie negative.

In conclusione credo che questa tecnica meditativa possa essere un modo semplice, ma non per nulla banale, per chi volesse avere un metodo di supporto da portarsi dietro nella vita, nei momenti di sconforto e di debolezza, in modo tale da tenere il focus sul presente lasciando andare le sofferenze passate.

Chiara




19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti