Com'è andata a finire? Il bisogno di esserci gli uni per gli altri...

Beh, intanto vi dico che la bega di cortile è andata così... si sono calmate le acque e poi ho lasciato solo la parte iniziale anonima del bigliettino a entrambe le parti in cui invitavo a trovare una soluzione pacifica per il bene di tutti. Dopodichè mi sono staccata dal risultato e ho pulito il mio bisogno di lite e altre mie memorie in giro..

Non so è più di una settimana che non vola una mosca.. non credo tanto alla mia autorità di bigliettista della notte, ma quanto più al fenomeno dello specchio per cui c'erano da pulire energie in me e in comune..


In questo periodo ho molto lasciato andare..molte mie "lotte"..eppure mi sentivo come soffocare..stavo inesprimendo il mio essere anche fragile e bisognosa non solo di amare ma di essere amata. Mi ero un po' impuntata sul discorso "io devo riuscire a essere così connessa col divino da stare bene comunque anche se non trovo ascolto e non posso cambiare le cose e gli altri"..che è la legge non scritta che ci sbandierano da qualche anno..

o meglio.. di base come primo passaggio di ACCETTAZIONE va bene..ma ci dimentichiamo un piccolo dettaglio: ACCETTARE NOI STESSI COME ESSERI INTERCONNESSI E DIPENDENTI (IN SENSO BUONO) GLI UNI DAGLI ALTRI..cioè abbiamo BISOGNO, UN PREGNANTE BISOGNO, DI AMORE.. e non sapete com'è liberatorio dirselo.


Sapete come ci ho fatto pace? LA VARIABILE IMPAZZITA..stavo sul mio percorso e una persona cara insisteva per farmi esprimere..e io rifiutavo di dire che avevo questo bisogno perchè avevo anche un disperato bisogno di accettare una situazione senza più controllare senza più volerla cambiare..si avevo bisogno di lasciare andare la situazione..


beh... L'ALCHIMIA TRA IL LASCIARE ANDARE E L'EFFETTIVA PRESENZA IN QUESTA PERSONA DELL'AMORE DI CUI NECESSITAVO (MA BLOCCATO PER VARI MOTIVI, MOTIVO PER CUI HO FATTO IL PASSAGGIO DI LASCIARE ANDARE E RINUNCIA A LOTTARE), UNITO AL FATTO CHE MI STAVO CONCENTRANDO SULLA MIA PULIZIA E GUARIGIONE INTERIORE PIUTTOSTO CHE SULLA PRETESA DI VEDERE DELLE COSE E DEI RISULTATI, HANNO TRASFORMATO LE COSE E UN VUOTO SI E' RICOLMATO.


Probabilmente, ma non lo so, se questo amore non fosse stato presente, lo spazio creato avrebbe disvelato il vuoto effettivo e io SAREI COMUNQUE ANDATA VERSO L'AMORE, LASCIANDO ANDARE LA CARENZA DI AMORE.


ANDARE VERSO L'AMORE IN MODO AUTENTICO: WIN-WIN: nessuno sta nella menzogna o nel dolore...


Quindi ho imparato una nuova lezione: che siamo sì esseri spirituali connessi al Divino e il Divino ci nutre di Amore infinito ed è più importante dare amore...ma è importante la RECIPROCITA'..perchè siamo esseri che sono qui per fare un'esperienza di amore che nutra a vicenda..


Guardacaso, leggendo il capitolo sullo spirito di Aloha, nel libro Ho'omana, che sto ristudiando da capo, si afferma proprio come la reciprocità dell'amore fosse cosa "scontata" per gli hawaiani..cioè come fosse dato per certo che nessuno restasse solo e senza amore, ma che ognuno come gioia avesse amare. Ma quando come gioia c'è amare (essere felici con), si può mai pensare di essere felici senza? Cioè il nostro "me ne frego io sto bene lo stesso"? Forse era un passaggio, o forse una fuga dall'affrontare la paura di cambiare le cose..avevo in realtà paura che esprimendo la mia natura umana e fragile che aveva bisogno di essere anche nutrita dai sui simili avrei perso l'amore..ma ora mi rendo conto che l'ho solo ritrovato...E L'AVREI COMUNQUE RITROVATO PERCHE' SE NON SI FOSSE RIVELATO LI', SAREI ANDATA DOVE C'ERA. BISOGNA LASCIARE ANDARE E PULIRE LE MEMORIE... STARE NEL DIVINO, MA DA UN'OTTICA DIVERSA DA QUELLA CHE CI VIENE PROPINATA OME OBBLIGO ALL'INDIPENDENZA..pechè non prima non dopo? Questa secondo me è la parte magica e misteriosa..insondabile, che rende tutto bello... di sincronicità di fede.. "il frutto è caduto quando era pronto a cadere, il fiore sbocciato quando poteva aprirsi all'ape..."



QUINDI AMATE E NON ABBIATE PAURA A DIRE CHE VOLETE ESSERE AMATI A CERCARE AMORE OLTRE CHE DARLO, LA RECIPROCITA' E' CIO' CHE FA UN MONDO DI PERSONE CONNESSE IN VERTICALE E IN ORIZZONTALE..abbiate fede e affidatevi alla sincronicità che stando nel percorso di luce e amore questo e tutto il necessario arriveranno nel giusto momento..


Ah..tra parentesi..se vi sentite un po' hawaiani, la chicca è questa: la parola hawaii non indicava per i nativi l'arcipelago ma il respiro di Dio, quindi "vengo dalle hawaii" significava riconoscersi come esseri provenienti dal respiro di Dio..e quindi..chiunque se ne renda conto viene da hawaii..! Per questo per quanto le estetiche del posto (fiori mare spiagge ecc..e a chi non piace tutto quel colore da paradiso?) mi affascinino non è il folklore o l'etnia la cosa importante (tanto che oggi anche lì c'è tanto di euroamericano nella cultura odierna) ma l'essenza delle antiche saggezze che trovo essere trasportabile ovunque.


E CONTINUA IL NOSTRO PERCORSO NEL SORRISO.. :-)


https://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__ho-omana-giovanna-garbuio.php?id=145825&pn=6813






22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti